Thor: The Dark World.

thor the dark world posterQuando ero piccolo, Thor era il mio personaggio preferito insieme con Ghost Rider. Crescendo – pur essendo Nerd – ho avuto meno possibilità di seguire i fumetti, ma ho sempre guardato a Thor (quello della Marvel) con un occhio di riguardo. Quando ho visto il primo film della Marvel sul supereroe ispirato al Dio del Tuono, sono rimasto un po’ deluso, ma non troppo. C’erano, certo, alcune cose assurde; c’erano buchi nel plot; c’erano attori che non c’entravano niente. Ma ok, meglio quello che la serie di X-Men, per dire. Qualche giorno prima di vedere Thor The Dark World (TTDW), ho avuto la sventura di assistere alla proiezione di un altro film Marvel: Wolverine l’Immortale.
Definirlo “brutto” è essere pietosi, e quindi è stato con trepidazione ed insieme speranza che ho accettato l’invito degli amici ad andare a vedere in prima visione TTDW

Mal me ne incolse.

Ma andiamo con ordine. Si arriva al cinema, si attende l’orario di apertura tra popcorn al cioccolato, chiacchiere tipicamente nerd, ed amenità simili. Ci si reca in sala dopo aver preso gli occhiali 3D, e si assiste subito ad una pubblicità di Captain America: Winter Soldier. Saranno stati 2 minuti di mazzate con la M maiuscola… eccellente. Un film da vedere, ok. Speriamo, speriamo…

Ma è il momento di Thor. Prima di continuare, avverto che in questa recensione ci sono SPOILER, quindi non leggete oltre se avete davvero intenzione di vedere questo film. Siete stati avvertiti.

La trama del film è presto detta: gli Elfi Scuri decidono di rendere l’universo un posto un po’ più dark tramite l’uso di un’ameba tecnologica chiamata Aether. Naturalmente per attivare un’arma così potente uno deve portarla in mezzo ad un campo di battaglia mentre sta perdendo, e così durante lo scontro con gli asgardiani, gli svartalfar perdono l’arma e la battaglia. Il capo degli elfi però decide saggiamente di far suicidare tutta la sua razza per distruggere un paio di unità asgardiane e di ibernarsi in attesa di tempi migliori. E così fu.
Passano i millenni, la fidanzata di Thor ovviamente si trova in un posto pieno di anomalie, trova l’Aether, minaccioso, pulsante di luce rossa, chiaramente malvagio, e naturalmente lo tocca, in modo che l’Aether entri in lei. Questo, ovviamente, sveglia anche il capo degli elfi scuri che si ricorda improvvisamente di poter percepire l’Aether ovunque si trovi. Non se l’è ricordato in queste migliaia di anni perché era impegnato a… a… a fare qualcos sicuramente. Comunque, torniamo a noi.
Thor ritrova natalie portman, e giustamente la porta ad Asgard a conoscere i suoceri, che nel frattempo hanno messo in carcere Loki. Naturalmente l’Aether guida gli elfi scuri (dotati di tecnologia stealth) fino ad Asgard. Per farla breve, grazie a natalie portman, Frigg (per chi non lo sapesse, la moglie di Odino e madre di Thor nonché madre adottiva di Loki) viene uccisa.
Pianti generali dopo una battaglia presa pari pari dal video iniziale di Star Wars The Old Republic, e condita con la presenza di una creatura invincibile che chissà per quale ragione non era stata usata migliaia di anni prima dagli elfi scuri, quando ne avevano tipo almeno una ventina uguali. Bah.
Thor decide di usare Loki per vendicarsi. I fratelli si rivedono, qualche scena divertente ad opera di Loki, solita minestra, i due partono usando una scorciatoia interdimensionale, arrivano sul pianeta degli efli scuri con la portman, dopo poco arriva il cattivone, il piano di Thor – guarda caso – fallisce, ed il cattivone si prende tutto l’aether ed uccide Loki (pare il Macbeth).
Prevedibilissima parte finale: quando i mondi si allineano su Yggdrasil (se non sapete cos’è, esiste Google), l’Aether può rendere buio l’universo, e guarda caso la “cerniera” dei mondi sta esattamente al centro di Midgardr (vedi Google), e più precisamente a Londra. Non succede mai che so, a Baia Domizia. No, a Londra. A New York. Dove ci sono tanti bei palazzi da far crollare.
Scontro finale tra Thorrone e il cattivaccio elfo scuro. Tante mazzate, alla fine il bene trionfa, blablero bla bla. Ah si, e il finale è quello di G.I. Joe, con Loki che fa finta di essere il presidente di Asgard.

Ora, a parte la mancanza di plot, a parte i buchi nella sceneggiatura, a parte le inconsistenze, che c’è di male in questo film? Le armature da cavalieri dello zodiaco ci infastidiscono? Si. E il fatto che l’unico personaggio bello del film sia Loki? Potevano chiamarlo “Loki: the dark world”. Ed il fatto che alla fine Thor emerge come un idiota la cui unica capacità è assorbire più danni di spongebob ci infastidisce? Si, direi di si.
E che la Marvel riesce solo a devastare i suoi personaggi quando ne fa un film ci infastidisce? Tanto, soprattutto perché Avenger non era male, ed Iron Man in genere è bello. E mio malgrado pure Cap America è stato bello (ed io ODIO capitan america).

Un motivo per andare a vedere il film? La spada a due lame di Sif. Un motivo per non andarlo a vedere? Tutto il resto. Natalie Portman è terribile (ma questo è un fatto soggettivo, è una questione di gusti), il personaggio che interpreta è insulso, e davvero Thor fa la figura dello stupido forzuto. Loki aggiunge spessore al film, ma da solo non regge, naturalmente. Tralascio, è ovvio, la devastazione operata ai danni dei miti norreni perché qui si tratta di un fumetto Marvel, non di un film ispirato ai miti stessi. Ma davvero quello che mi ha lasciato sconcertato è la mancanza di tutto: trama, ritmo, ispirazione. Tutto. Che peccato, Marvel. Ne azzecchi uno e ne fallisci 5. Ma d’altronde sono solo numeri.

Annunci

2 thoughts on “Thor: The Dark World.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...